Zuppa di Fagioli Cosaruciaru con Triglie Panate

Come si prepara

Mettete in ammollo i fagioli Cosaruciaru in acqua abbondante per 4-6 ore, poi scolateli e sbollentateli in acqua salata per un quarto d'ora circa.

Nel frattempo versate in una padella l'olio biologico extra ver- gine d'oliva e, raggiunta la temperatura di frittura, aggiungete le triglie precedentemente panate. A piacere, aggiungete dell'origano di Pantelleria per profumare il vostro piatto.

A parte, preparate un soffritto con sedano, carote, cipolle, una foglia di alloro, e versate i fagioli sbollentati facendo atten- zione a coprire il tutto con acqua abbondante. A cottura ultimata, con il minipimer riducete il composto di fagioli in purè per garantirvi una crema completamente densa ed omogenea.

Riducete le tagliatelle in piccoli pezzi e unitele alla passata di fagioli. Completate la cottura allungando, se necessario, con del brodo vegetale. Dopodiché, versate il tutto in un piatto e servite aggiungendo i filetti di triglia e un filo di olio biologico extravergine d'oliva a crudo, per esaltarne il sapore.

In abbinamento consigliamo: Baglio del Sole, un Nero d'Avola in purezza. Un vino intenso ed elegante che si distingue per la sua struttura corposa, non eccessivamente rotonda.

Scarica la ricetta in formato PDF.


Le ricette dei nipoti della nonna

Ingradienti

per 4 persone

Fagiolo Cosaruciaru gr. 300

Tagliatelle di Grano duro trafilate a bronzo gr. 250

Origano di Pantelleria q.b

Olio Biologico extra Vergine d'Oliva Sammauro ml 10

Sedano, Carote, Cipolla, Alloro

8 Triglie

Pangrattato q.b, Sale q.b.

Baglio del Sole - Vino Rosso IGT cl 0,75

Le ricette dei nipoti della nonna